shema vpn

Come scegliere la migliore VPN per navigare in modo sicuro e anonimo

L’uso della VPN sta diventando sempre più popolare per navigare in modo sicuro e anonimo su Internet. I soliti casi di spionaggio online hanno scatenato una paura diffusa e qualsiasi misura di protezione, quando si usa la rete internet è benvenuta. Se vogliamo davvero navigare in incognito, l’utilizzo di una VPN (rete di telecomunicazioni privata) offre molti vantaggi.

Questo tipo di servizio crea una connessione tra il computer e un server remoto crittografato e protetto. Questo server remoto sarà responsabile della connessione ai diversi servizi in modo che la nostra identità, come l’indirizzo IP, rimanga anonima.

Perchè usare una VPN?

I motivi per usare una VPN sono tanti. Da un lato, abbiamo la protezione (sicurezza) e la privacy. Possiamo impedire il tracciamento dei dati personali e il monitoraggio su Internet per l’invio di pubblicità personalizzata ed evitare la censura dei governi!

La migliore VPN per la massima sicurezza e anonimato

Una volta convinti della necessità di avere un servizio VPN per la nostra connessione, abbiamo il compito di trovare il servizio più appropriato. La prima cosa è decidere se vogliamo usare una VPN gratuita o una VPN a pagamento. I vantaggi della VPN gratuita.

Una VPN gratuita potrebbe, nella maggiore parte dei casi, offrire una navigazione in internet piuttosto lenta.
Inoltre chi offre questo servizio in modalità gratuita potrebbe raccogliere dati, fare affari con loro e usarli per mostrarci della pubblicità personalizzata. Questo perché i costi di manutenzione dei server sono elevati ed è impossibile offrire una VPN gratuita senza monetizzare il servizio in un modo o nell’altro.

Dovremmo prendere in considerazione altri problemi, come la posizione dei server. Una VPN con pochi server e magari distanti dal nostro Paese può essere sicura e anonima, ma la velocità di navigazione potrebbe essere compromessa. Pertanto, potrebbe essere una buona idea cercare una vpn con server presenti in paesi di tutto il mondo.

Nel caso in cui desideri utilizzare una VPN per effettuare download, bisognerà accertarsi che il programma non ponga limiti al P2P o ad altri protocolli. Infatti, ci sono prodotti progettati per questo tipo di utente con configurazioni speciali per le massime prestazioni con funzionalità avanzate per migliorare lo streaming, la navigazione e l’esperienza di cybersecurity!

Infine, il prezzo sarà l’ultimo fattore da prendere in considerazione. Se abbiamo deciso di optare per una VPN a pagamento, dovremo confrontare i prezzi, le modalità di pagamento (abbonamento mensili o scegliere gli sconti offerti per abbonamenti che durano più di un anno) e, soprattutto, il metodo di pagamento, PayPal o carta di credito.

Una ottima Vpn che mi sento in grado di consigliare è sicuramente PureVpn; mantiene i tuoi dati criptati, assicura la massima velocità possibile mentre navighi. E la cosa più incredibile sono gli oltre 2.000 server altamente ottimizzati.

Lista migliori VPN

  • Private Internet Access, non memorizza informazioni private di alcun tipo, consente download P2P e ha 3172 server in 28 paesi.
  • NORDVPN non memorizza i dati per identificare i propri clienti, consente il P2P con server ottimizzati e ha 3000 server in 59 paesi.
  • EXPRESSVPN non salva i dati dai suoi client, assicurando che non è possibile localizzarli in alcun modo, non limitano il P2P e hanno 2000 server in 94 paesi.
  • IPREDATOR inoltre non salva alcun dato e cancella tutto quando si disconnette, il P2P è permesso e hanno un server in Svezia.
  • TORGUARD non registra e non è possibile associare un utente con un IP e un timestamp, il P2P è consentito e hanno server in 55 paesi.
  • AZIREVPN non conserva record, consente il P2P e ha server in Canada, Spagna, Svezia, Regno Unito e Stati Uniti.
  • Attualmente HIDEIPVPN non conserva record, consente il P2P solo in alcuni dei suoi server situati in 10 paesi.
  • HIDE.ME non conserva record, non blocca il P2P, ma raccomanda di non utilizzarlo in alcuni server che hanno nei paesi di tutto il mondo.
  • IVPN non conserva record, consente il P2P e non offre posizioni virtuali.
  • WINDSCRIBE non conserva record, consente il P2P tranne che in Giappone e in India e hanno server in 50 paesi.
  • SECUREVPN.TO altri che non conservano record, che consentono il P2P e che hanno server fisici in diversi paesi.
  • AIRVPN non conserva record, consente il P2P e ha server in diversi paesi, inclusa l’Italia.
  • CACTUSVPN non conserva record, consente il P2P in alcuni paesi e offre il servizio in diversi paesi.
  • PRIVATEVPN non conserva record, consente il P2P e ha diversi server in tutto il mondo.
  • SLICKVPN nessun tipo di registrazione, P2P consentito e server in più di 40 paesi.
  • PERFETTA PRIVACY non tenere registri, consente il P2P, anche se spiegano che in alcuni paesi può essere un crimine e lo bloccano, contando con server di 23 paesi.
  • ZENMATE non memorizza record o monitora aspetti come la larghezza di banda, consente il P2P non controllando il traffico in alcun modo e hanno paesi in 30 località, tra cui l’Italia.

Questi sono alcuni che non memorizzano i dati. Tra quelli che memorizzano alcuni tipi di dati troviamo SEED4.ME, VPN.AC o IRONSOCKET.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *